Controassicurazione: Cos'è, cosa Significa e come Funziona

Aggiornato il
Preventivo Assicurazione AutoPreventivo Assicurazione Auto

Preventivo Gratis Online

Confronta le RC Auto delle migliori compagnie assicurative a Marzo e scopri la soluzione più conveniente per le tue esigenze.

controassicurazione
Cos’è la Controassicurazione e come funziona nelle polizze vita

La controassicurazione è una clausola contrattuale presente di solito nelle polizze vita, con la quale l’assicurato può ricevere il rimborso del capitale versato se l’evento oggetto della polizza non si verifica.

Cos’è la Controassicurazione?

  • Valuta l'inserimento della controassicurazione in polizza se:
  • vuoi proteggere il tuo investimento in caso di sopravvivenza;
  • vuoi ridurre il rischio di perdere il capitale versato in caso non si verifichi l'evento assicurato;
  • desideri avere la possibilità di riscattare la polizza prima della scadenza.

La controassicurazione è una clausola contrattuale presente soprattutto nelle assicurazioni sulla vita in cui non è certo il verificarsi dell'evento assicurato che consente la restituzione dei premi lordi precedentemente versati.

In pratica, la controassicurazione offre all'assicurato la possibilità di riottenere i premi versati nel caso in cui l'evento assicurato non si verifichi. Questa clausola è particolarmente utile nelle assicurazioni sulla vita con opzione di capitale o di rendita, in quanto consente all'assicurato di proteggere il proprio investimento anche in caso di sopravvivenza.

Come Funziona la Controassicurazione?

La clausola della controassicurazione trova largo impiego nelle polizze sulla vita. Normalmente, la compagnia assicura il pagamento di un capitale o di una rendita se dopo un certo periodo di differimento - cioè il tempo fra la stipula del contratto e l'avvio della sua effettiva applicazione - l’assicurato è ancora vivo. Se invece l’assicurato viene a mancare prima di questa data, allora l’assicuratore non paga la somma e i premi assicurativi versati, che vanno persi.

È qui che entra in gioco la clausola della controassicurazione: se presente, l'importo che altrimenti andrebbe perso viene invece erogato ai beneficiari della polizza. Questo avviene perché l'assicurato non ha potuto beneficiare della copertura dell’assicurazione quindi ne ha diritto chi per lui ne è considerato beneficiario.

Mi viene restituito tutto ciò che ho pagato? No, la restituzione dei premi pagati all’assicuratore non è integrale, in quanto devi calcolare eventuali spese sostenute dalla compagnia assicurativa, le imposte obbligatorie e altri tipi di costi che possono essere previsti dal contratto.

Nel caso delle polizze temporanee caso morte o assicurazioni TCM, ovvero le coperture che proteggono l’assicurato durante un particolare periodo di tempo, le compagnie pagano un capitale o una rendita in caso di decesso entro il differimento. Se invece l’assicurato rimane in vita, i premi corrisposti vengono restituiti.

Ma se il beneficiario di una polizza TCM muore prima dei termini contrattuali, la controassicurazione può concedere il diritto a recuperare quanto pagato all’assicuratore, rimborsando la somma totale dei premi già versati fino a quel momento.

Come Inserire la Controassicurazione in Polizza

La controassicurazione è una clausola che va inserita al momento della stipula del contratto con la compagnia. L'assicurato non può inserirla dopo la stipula nè tantomeno dopo il verificarsi dell'evento.In ogni caso, la nota informativa contenuta nei contratti assicurativi deve riportare tutti gli elementi che incidono sulla somma da erogare.

Non tutte le compagnie danno la possibilità di inserire questa clausola ma, quando è possibile farlo, il premio tende ad essere più alto rispetto ad una polizza senza questa garanzia.

La controassicurazione può essere utile per coloro che devono accendere un mutuo avendo coniuge e/o figli a carico. In questo caso, infatti, la garanzia va a coprire il pagamento del mutuo se il coniuge o i figli non riescono a provvedere a seguito di difficoltà economiche o di morte dell'assicurato.