Insurtech: cos'è e che impatto ha sul mercato assicurativo

Aggiornato il
Preventivo Assicurazione AutoPreventivo Assicurazione Auto

Preventivo Gratis Online

Confronta le RC Auto delle migliori compagnie assicurative a Giugno e scopri la soluzione più conveniente per le tue esigenze.

Cos'è Insurtech
Cosa si intende per Insurtech?

Insurtech è un neologismo composto dalle parole insurance e technology e fa riferimento a tutte le innovazioni tecnologiche che interessano l’industria assicurativa. Gli aspetti insurtech che influiscono sul mercato delle assicurazioni sono la sharing economy, la blockchain, la cyber security, l’Internet of Things (IoT) e l’Intelligenza Artificiale.

Cosa si intende per Insurtech?

Con il termine "Insurtech" si indica tutto ciò che porta all'innovazione nell'ambito assicurativo, dal software ai contributi delle startup, fino ai nuovi servizi e modelli di business.

In ambito assicurativo, insurtech rappresenta un'evoluzione del concetto di fintech che si riferisce invece al mondo bancario, non molto diverso da quello assicurativo. Nel panorama della digital transformation la finanza e le assicurazioni appaiono infatti tra le industrie più lente ad adattarsi ai cambiamenti.

I primi investimenti nel settore Insurtech risalgono al 2011, ma è dal 2015 che il fenomeno prende maggiormente piede, soprattutto negli Stati Uniti.

Il Covid-19 ha dato vita ad un'ulteriore spinta al processo di digitalizzazione con una riduzione degli incontri faccia a faccia con agenti e consulenti che si sono ridotti del 32% a favore di videoconferenze, mentre l’accesso alle filiali è diminuito del 39% spostandosi parzialmente sul sito delle compagnie.

Insurtech: quali sono i Vantaggi?

Il settore insurtech offre molte opportunità di crescita e di ottimizzazione dei prodotti e della concorrenza, sia alle compagnie di assicurazione che ai clienti che ne usufruiscono.

Alcuni esempi di vantaggi dell'Insurtech sono:

  • la possibilità per le imprese di proporre polizze assicurative a prezzi variabili grazie al continuo accesso ai flussi di dati dei dispositivi IoT che si aggiornano in base alle condizioni di mercato e al comportamento dei clienti;
  • dal lato user, i clienti possono acquistare in pochi minuti i prodotti assicurativi e gestirli direttamente da casa attraverso le app sugli smartphone o dai PC. Un consumatore può così accedere alla propria polizza e acquistare e personalizzare quando desidera una garanzia accessoria o sospendere la propria assicurazione auto per un periodo in cui sa che non utilizzerà il veicolo;
  • risparmio di tempo per ogni operazione compiuta da chi offre i servizi e da chi li acquista;
  • implementazione dei sistemi di sicurezza anche contro le frodi e in fase di verifica dell'identità del cliente e nell'antiriciclaggio;
  • promozione di nuovi metodi di distribuzione assicurativa come l'assicurazione peer-to-peer (P2P), in cui gruppi di clienti raggruppano i premi in coperture contro qualsiasi rischio;
  • l'Insurtech, attraverso i nuovi modelli di analisi dati e di intelligenza artificiale, ha reso le compagnie assicurative più efficienti nella sottoscrizione, nell'elaborazione e nell'automatizzazione delle richieste di sinistro e nella gestione delle risorse.

Caratteristiche dell'Insurtech

I miglioramenti dell'Insurtech possono essere suddivisi in base alla categoria di appartenenza, ovvero se riguardano la tecnologia o le soluzioni operative.

Elementi Insurtech
Tecnologie Operatività
  • Intelligenza Artificiale
  • Machine Learning
  • Internet of Things
  • App per smartphone
  • Blockchain
  • Cyber security
  • Driverless car
  • Data analytics
  • Quotazioni automatizzate
  • Sharing economy

Implementazioni Tecnologiche di Insurtech

In ambito tecnologico l'Insurtech prevede i seguenti componenti:

Intelligenza artificiale (AI)

L'AI rende automatiche delle procedure umane per ottenere informazioni precise più rapidamente. Ad esempio, i chatbot basati sull'Intelligenza Artificiale che si incontrano su molti siti delle compagnie fungono da assistenti virtuali e possono aiutare un potenziale cliente a scegliere un prodotto.

Oltre al risparmio di tempo che l'IA porta all'esperienza di navigazione e ricerca, i chatbot permettono un'interazione non più mediata da terzi in cui il cliente può svolgere un numero maggiore di operazioni in autonomia senza doversi scomodare a raggiungere una sede dell'assicurazione.

Al momento sembra però che nell'immediato futuro i chatbot non sostituiranno del tutto la figura dell'agente assicurativo, ma resteranno complementari fungendo da supporto al loro lavoro.

Machine learning (ML)

Il Machine Learning è una tecnologia che deriva dall'IA e serve a recuperare e registrare i dati. Nel caso delle assicurazioni, con il ML le compagnie possono raccogliere informazioni sui clienti dalle quali conoscere il rischio, profilare i prodotti in modo più definito e prevedere la domanda stessa.

Internet of Things (IoT)

L’IoT influisce in modo deciso sulle imprese di assicurazione in quanto permette la ricezione di dati tali da riuscire a ridurre i premi. I dispositivi connessi dell'Internet of Things permettono infatti di calcolare le polizze in base all'effettivo utilizzo dei prodotti, in particolare del settore auto.

In questo senso i device IoT sono collegati alla rete per registrare dei dati, come la velocità dell'auto ed il tipo di frenata, che si possono utilizzare per analizzare i rischi. Lo stesso procedimento risulta utile anche nella valutazione delle performance della smart home e dello smart building o nell'ambito delle assicurazioni per la salute, grazie alle tecnologie indossabili come gli orologi Fitbit o Apple.

Applicazioni per smartphone

Le app rappresentano l'implementazione dell'Insurtech più diffusa. Grazie ad esse è possibile semplificare e velocizzare ogni processo di scelta, di preventivo e di gestione delle polizze da parte del cliente.

Tecnologia blockchain

La tecnologia blockchain migliora le transazioni finanziarie con più alti standard di sicurezza dei dati e valute digitali che riducendo anche le spese di transazione. Così si liberano risorse umane, si elaborano rapidamente le richieste di risarcimento con documenti standardizzati e aumenta la fiducia degli assicurati.

Inoltre con la blockchain si ha la formulazione di contratti intelligenti con protocolli automatizzati che assicurano l'autenticazione automatica dei documenti, così come la negoziazione e la liquidazione.

Cyber security

Il miglioramento della cyber security contro vari tipi di attacchi informatici ai danni delle assicurazioni è particolarmente rilevante se si considerano i dati sensibili che questo settore raccoglie.

Con l'Insurtech poi le compagnie possono rilevare ed eliminare le possibilità di frode grazie alla presenza di un deposito digitale decentralizzato che identifica l'assicurato e verifica l'autenticità della richiesta di risarcimento contro transazioni duplicate o falsificate.

Secondo l’Osservatorio Fintech e Insurtech del Politecnico di Milano, rispetto al 2020 in Italia nel 2021 il mercato della cyber security ha assistito ad un aumento del 13% con un fatturato del valore di 1,55 miliardi di euro.

Driverless Car

Con l’arrivo delle driverless car e di avanzati sistemi ADAS e KPMG in grado di ridurre drasticamente gli incidenti, si prevede che il mercato assicurativo auto arriverà a ridurre i suoi introiti del 60% entro il 2040.

Implementazioni Operative di Insurtech

Le soluzioni a livello operativo apportate dall'Insurtech riguardano:

Data analytics

L'analisi dei dati rappresenta un punto di fondamentale importanza per il settore assicurativo e, con l'Insurtech, i sistemi di ricerca sono collegati, permettendo alle compagnie di ottenere informazioni più dettagliate sulle necessità dei clienti e di formulare prodotti e servizi mirati.

La data analytics offre alle imprese più avanzate un vantaggio competitivo rispetto alle altre perché permette loro di elaborare velocemente anche le richieste di risarcimento.

Attraverso la data analytics si compie anche il processo Know-Your-Customer (KYC), ovvero l'identificazione del cliente ad opera delle compagnie di assicurazione, dei riassicuratori e dei broker.

Quotazioni automatizzate

Chi cerca una polizza non ha intenzione né di perdere tempo né denaro. Perciò l'automatizzazione del processo di quotazione con la quale gli agenti devono solo caricare i dati del cliente consente la generazione di preventivi preapprovati riducendo i tempi di attesa sia per l'agente sia per il cliente, che potrebbe star valutando più opzioni.

Sharing economy

Con l’economia della condivisione e la digitalizzazione dei servizi, tutti processi di business relativi a prodotti, marketing, distribuzione e prezzi si trasformano.

Per diversificare la propria offerta, le compagnie che promuovono l'Insurtech sfruttano i dati in modo più rigoroso e personalizzato per fornire anche prodotti di nicchia. In concomitanza con l'applicazione dei dispositivi IoT, la shared economy dà la possibilità di stipulare polizze solo per il tempo in cui servono o da pagare solo per le miglia o le ore di guida reali (usage based insurance).

In questo contesto si collocano le assicurazioni a km e il fenomeno della micro-assicurazione che garantisce coperture assicurative in ambiti a bassissimo reddito perché offre polizze a prezzi accessibili e pagabili in piccole rate, rendendosi quindi disponibile per molte più persone.

Limiti dell'Insurtech. La principale problematica legata all'Insurtech riguarda la gestione della privacy. Le Distributed Ledger Technologies (DLT) sono dei registri elettronici con dati protetti dagli attacchi informatici mediante particolari protocolli. Il continuo cambiamento dei protocolli costituisce una potenziale minaccia per le leggi sulla protezione dei dati che devono aggiornarsi e sono a loro volta diverse da nazione a nazione.

Insurtech Italia: uno scenario in Crescita

Dal 2010 al 2019 il panorama Insurtech italiano ha contato un aumento delle iniziative in ambito assicurativo del 255%. Nonostante ciò, il volume di investimenti si mantiene contenuto rispetto a quello di altri paesi come la Francia e la Germania.

Nel 2021 i maggiori investimenti in startup Insurtech in Italia sono stati meno 20 milioni di euro.

Secondo una ricerca dell'Italian Insurtech Association, in Italia sono presenti circa 130 aziende che adottano il modello Insurtech e che si possono dividere in due rami:

  1. il 64% propongono servizi assicurativi:
  2. il 36% sono aziende di tipo Tech Insurance, cioè offrono tecnologie destinate ai professionisti del settore assicurativo.