Franchigia Assicurazione: Cosa Significa e Quando si Applica

Aggiornato il
Preventivo Assicurazione AutoPreventivo Assicurazione Auto

Preventivo Gratis Online

Confronta le RC Auto delle migliori compagnie assicurative a Aprile e scopri la soluzione più conveniente per le tue esigenze.

Cos'è la Franchigia Assicurazione e Quando si Applica
Come funziona la Franchigia nell'Assicurazione: Significato ed Esempi

La franchigia rappresenta la percentuale di danno che resta a carico del contraente dell'assicurazione. Ogni compagnia assicurativa ne stabilisce l'ammontare e determina il premio da pagare.

Cos'è la Franchigia nelle Assicurazioni?

La franchigia indica la quota di danno che in caso di incidente l'assicurato sarà tenuto a corrispondere personalmente e che quindi non sarà risarcita dall'assicurazione.

Così, oltre a dover conoscere il valore massimale della polizza, ovvero l'importo massimo che l'agenzia assicurativa può coprire in caso di incidente, se stai decidendo la compagnia con cui stipulare l'assicurazione RC Auto o Moto, è importante notare la cifra relativa alla franchigia, in modo da non avere brutte sorprese e pagare un importo inaspettato per ogni danno.

La franchigia non vale solo per i danni provocati da un sinistro, ma anche per quelli causati da situazioni o eventi esterni come gli atti vandalici o la grandine, per cui esistono delle garanzie accessorie ad hoc messe a disposizione da tutte le compagnie.

L'assicurazione con franchigia più tipica è quella di tipo accessorio, come la garanzia relativa agli atti vandalici o alla polizza cristalli. Le polizze di responsabilità civile possono essere invece di due tipi:

  1. esclusivamente a franchigia (non applicano il sistema di merito del bonus malus);
  2. miste con bonus malus e franchigia.

Franchigia assicurazione: un esempio Se l'importo della franchigia corrisponde a 200 euro e l’ammontare del risarcimento danni stabilito dal meccanico è di 5000 euro, il contraente della polizza dovrà sobbarcarsi la quota di 200 euro, mentre la compagnia assicuratrice del soggetto ritenuto responsabile del sinistro provvederà a rimborsare i restanti 4800.

Differenza tra Franchigia Assoluta e Franchigia Relativa

Esistono due tipologie di franchigia, relativa e assoluta.

La franchigia relativa non permette il rimborso se l'importo va al di sotto di una certa cifra. Al contrario, il risarcimento è completo una volta che quest'ultima viene superata.

Quindi, se ad esempio la franchigia relativa corrisponde a 1000 euro e l’ammontare del risarcimento a 900 euro, il pagamento spetterà interamente all’assicurato, ma se invece il danno ammonta a 1200 euro, l'assicuratore si incaricherà di coprire tutta la somma.

La franchigia assoluta, invece, rimane invariata a prescindere dall'ammontare del risarcimento, ovvero sia nel caso in cui superi che nel caso in cui non superi l'importo della franchigia.

Perciò, la compagnia rimborserà sempre e solo la differenza tra la franchigia e la quota del danno, indipendentemente dall'importo del del danno.

Tipi di Franchigia
Franchigia Relativa Franchigia Assoluta
Cambia in base all'entità del danno (se supera o meno la clausola di frnachigia) Sempre a carico dell'assicurato, indipendentemente dal danno

Quale scegliere tra franchigia assoluta e relativa? Le polizze con franchigia assoluta sono solitamente le più convenienti, mentre le polizze con franchigia relativa prevedono il pagamento di un premio assicurativo più alto. La ragione è da attribuirsi al fatto che con la franchigia assoluta, esiste sempre una parte di danno che ricade sull'assicurato, mentre con quella relativa, se il danno supera anche di poco il limite della franchigia, la copertura del risarcimento sarebbe a carico della compagnia nella sua interezza e non graverebbe nessun importo sul contraente.

Che Differenza c'è tra Franchigia e Scoperto?

Franchigia e scoperto non indicano esattamente la stessa cosa, anche se entrambe stabiliscono una quota di danno che resta a carico dell’assicurato.

La franchigia ha un importo prestabilito segnalato nella valuta di riferimento (quindi in euro). Lo scoperto viene invece espresso in percentuale per cui, sarà possibile scoprire a cosa corrisponde l’entità dell’importo da addebitare all'assicurato solo una volta che si conosce il valore del danno. Nel contratto assicurativo può essere segnalato sia un minimo che un massimo di scoperto.

Un esempio di scoperto del 10% può perciò equivalere ad un rimborso diverso a seconda dell'ammontare del danno: su un danno di 1000 €, l'assicurato dovrà pagare 100 € di tasca sua; mentre su un danno di 2.000 €, dovrà far fronte ad una spesa di 200 €.

In alcuni contratti assicurativi sono presenti sia la franchigia che lo scoperto. Come funziona il rimborso in questi casi? Sull'assicurato ricadrà il sistema che calcola l'importo più alto. Se, ad esempio, con un danno di 1000 euro, c'è una franchigia di 500 euro e uno scoperto del 10%, verrà applicata la franchigia perché sarà più alta dello scoperto (500 euro contro 100 euro).

Perché si paga la Franchigia?

La franchigia è un mezzo che le compagnie assicurative utilizzano per limitare le frodi e per ridurre il costo generale delle polizze.

Grazie alla franchigia e allo scoperto poi le compagnie assicuratrici riescono anche a mantenere il premio delle polizze più contenuto per tutti, perché restano a carico del cliente solo le quote marginali di danno, che rappresentano comunque quelli più frequenti.

Se non esistesse la franchigia e la polizza coprisse tutto, il premio salirebbe troppo, tanto da diventare probabilmente proibitivo per la maggior parte dei proprietari di un veicolo.

Come Evitare la Franchigia?

La franchigia non sarebbe mai da evitare a priori, anzi, può rivelarsi molto vantaggiosa per almeno due motivi:

  1. Permette di risparmiare sul premio assicurativo;
  2. In caso di responsabilità accertata del sinistro, non si applica la formula bonus malus.

In quest'ultimo caso, oltre a non essere riportato sull'Attestato di Rischio, l'incidente non provocherà alcun peggioramento di classe di merito.

Franchigia: Quanto si Risparmia sull'Assicurazione?

La stipula delle assicurazioni con franchigia porta a far pagare un premio assicurativo più basso in media di circa il 15%.

Quando ci si appresta a scegliere un'assicurazione auto o moto è sempre bene valutare diversi preventivi per confrontarli e trovare l'offerta migliore sul mercato in base alle proprie esigenze.

Al momento della sua sottoscrizione del contratto va considerato il rapporto tra i benefici e l'entità della franchigia per valutare a quanto ammonterebbero i danni a nostro carico in caso di sinistro.