Perito Assicurativo: Chi è, Cosa fa e Quanto Guadagna

Aggiornato il
Preventivo Assicurazione AutoPreventivo Assicurazione Auto

Preventivo Gratis Online

Confronta le RC Auto delle migliori compagnie assicurative a Giugno e scopri la soluzione più conveniente per le tue esigenze.

perito assicurativo
Chi è un perito assicurativo, cosa fa e quanto guadagna

Il perito assicurativo è una figura professionale importantissima nel mondo delle assicurazioni, che si occupa di valutare danni, stabilendo il valore dei risarcimenti. Il perito è un libero professionista che viene pagato dalle compagnie di assicurazione guadagnando in media 1.300€ al mese.

Chi è il Perito Assicurativo?

Il perito assicurativo è un professionista specializzato nel valutare i danni di un sinistro e per fornire una valutazione oggettiva e indipendente alle compagnie assicurative.

I periti assicurativi possono lavorare sia per le compagnie di assicurazione che come professionisti indipendenti. Hanno spesso una formazione specifica e possono specializzarsi in diversi settori come quello sulle polizze dei veicoli, l'assicurazione sulla proprietà, l'assicurazione sanitaria e altri rami assicurativi.

Posso coinvolgere in prima persona un perito assicurativo? Se hai subito un incidente o un danno, puoi nominare in prima persona un perito assicurativo ma dovrai sostenerne le spese e pagare il suo intervento.

Di fatto il perito assicurativo è un esperto con un ruolo cruciale nel processo di regolazione dei sinistri, sia auto che moto e nel settore delle assicurazioni in generale.

Cosa fa un Perito Assicurativo?

Il perito assicurativo svolge una serie di compiti e ha diverse responsabilità ben precise:

  1. Valutazione dei danni: è incaricato di esaminare e valutare i danni derivanti da incidenti o sinistri coperti da polizze assicurative;
  2. Determinazione delle cause e delle circostanze: deve indagare sulle cause e sulle circostanze che hanno portato al sinistro con un'analisi approfondita dell'incidente o della situazione per stabilire la responsabilità e le dinamiche coinvolte. Si tratta di una funzione determinante, soprattutto in caso di concorso di colpa.
  3. Stima dei costi di riparazione o sostituzione: dopo aver valutato i danni, il perito stima i costi necessari per riparare o sostituire i beni danneggiati così da determinare l'importo del risarcimento da parte della compagnia assicurativa;
  4. Verifica delle polizze: deve verificare e interpretare le clausole e i dettagli delle polizze assicurative coinvolte per assicurarsi che i danni siano coperti e che la polizza sia valida;
  5. Redazione del rapporto: dopo la valutazione, il perito assicurativo redige un rapporto dettagliato che documenta le sue conclusioni e che serve alla compagnia per la regolazione del sinistro;
  6. Testimonianza in tribunale: in situazioni legali o controversie, può essere chiamato a testimoniare in tribunale riguardo le sue conclusioni e valutazioni;
  7. Gestione della sicurezza e del rischio: il perito può essere coinvolto nella valutazione e nella gestione dei rischi assicurativi, contribuendo a definire politiche e procedure che riducano il rischio per le compagnie assicurative.

Quando viene coinvolto da una compagnia assicurativa, quest’ultima fa da intermediario con l’assicurato, informandolo sul giorno della perizia e sulle conclusioni finali dell’esperto. In alcuni casi, può dare il contatto diretto dell’assicurato al perito, che lo avvisa telefonicamente prima della perizia.

Come comportarsi col perito assicurativo? Durante il giorno della perizia, occorre dare risposta ad eventuali domande fatte dal perito, ma è sempre meglio farsi fare una valutazione del danno da un meccanico di fiducia, così da avvalorare o contestare l’analisi del perito sulla base di informazioni professionali ottenute da un esperto.

Quanto Guadagna un Perito Assicurativo?

Un perito assicurativo solitamente è un libero professionista, che stipula degli accordi con le compagnie di assicurazione alle quali invia fattura che viene da loro saldata. Quindi, per il perito assicurativo lo stipendio varia a seconda della mole di lavoro in carico e/o del valore delle sue perizie, che può proporre in prima persona o accettare in base alla proposta di collaborazione della compagnia.

Quindi, il perito non ha uno stipendio fisso, ma stabilisce le proprie tariffe (o accetta quelle proposte dalla compagnia). In Italia, secondo le stime fatte dai portali di ricerca lavoro, un perito assicurativo guadagna, in media, 1.330€ al mese, ma è una cifra che potrebbe abbassarsi per coloro che sono alle prime armi o aumentare notevolmente per i più esperti arrivando a superare i 2.000€ al mese.

Come Diventare Perito Assicurativo?

Per diventare perito assicurativo è necessario intraprendere un percorso di formazione seguito da un corso per perito assicurativo, quindi praticare la professione a seguito dell’apertura della partita IVA.

Nello specifico, il perito assicurativo è una persona laureata in discipline come Economia, Giurisprudenza o Ingegneria che ha in seguito frequentato un corso specifico, da remoto o in presenza, al fine di ottenere l'abilitazione alla professione.

Il corso per perito assicurativo prevede una prova scritta e una prova orale: la prova scritta copre una serie di argomenti, tra cui il diritto assicurativo, il diritto civile, il diritto procedurale civile e le conoscenze tecniche, meccaniche e fisiche dei mezzi a motore; la prova orale, invece, si focalizza sulla verifica di competenze non valutate nella prima fase.

Una volta superate con successo queste prove, l'aspirante perito assicurativo può iscriversi all'albo dei periti assicurativi, gestito dall'IVASS.

Un appunto importante: la professione di perito assicurativo non è compatibile con l'impiego nella Pubblica amministrazione e richiede, naturalmente, una condotta senza condanne penali.