RC Auto: quanto Aumenta l'Assicurazione dopo un Sinistro

Aggiornato il
Preventivo Assicurazione AutoPreventivo Assicurazione Auto

Preventivo Gratis Online

Confronta le RC Auto delle migliori compagnie assicurative a Aprile e scopri la soluzione più conveniente per le tue esigenze.

calcolo aumento assicurazione dopo sinistro
Qual è l'Aumento dell'Assicurazione dopo un Incidente

A seguito di un sinistro, il prezzo dell'assicurazione aumenta solo se hai la colpa dell'incidente. In questo caso perdi due punti sulla classe di merito e risentirai dell’incremento per i successivi 5 anni. Lo scenario cambia in caso di responsabilità pari o inferiore al 50%: ecco tutti i casi.

Perché l'Assicurazione aumenta dopo un Incidente?

L'assicurazione aumenta dopo un sinistro perché la compagnia assicurativa considera l'assicurato un soggetto a maggior rischio di incidenti, e quindi gli aumenta il premio della polizza.

Tale funzionamento è alla base della classe di merito: il sistema di "classificazione" che assegna un punteggio alla condotta degli automobilisti.

È importante specificare che l'aumento dell’assicurazione dopo un incidente si verifica solo quando l’assicurato causa l’incidente e quindi ha la colpa.

Se invece rimani coinvolto in un incidente stradale con una colpa inferiore o uguale al 50% non dovresti registrare un aumento del premio assicurativo.

Assicurazione Sinistro Auto

Il costo dell’assicurazione aumenta per un motivo legato al declassamento della classe di merito, che avviene nel momento in cui l’assicurato causa un sinistro.

Infatti, in Italia viene utilizzato il sistema bonus-malus come base di calcolo per i preventivi delle assicurazioni. Questo sistema prevede che un guidatore accumuli un bonus che riduce il premio assicurativo se non è coinvolto in incidenti e paga un malus (ovvero un aumento del premio) se è coinvolto in incidenti.

Concorso di Colpa: aumenta l'assicurazione? Se in un sinistro la colpa viene distribuita tra diversi automobilisti in maniera equa (in questi casi si parla di concorso di colpa) non si verifica il declassamento della classe di merito, ma solo un aumento del costo annuale della polizza auto.

Di Quanto Aumenta l'Assicurazione Dopo un Sinistro?

Non è possibile stabilire a monte di quanto aumenterà il premio dell'assicurazione a seguito di un incidente con colpa, perché le compagnie assicurative applicano coefficienti diversi, andando a valutare:

  • storia assicurativa legata al numero di incidenti causati dall'automobilista;
  • caratteristiche anagrafiche dell'assicurato (come l'età e il tasso di incidenti del luogo di residenza);
  • numero di anni di patente.

Indicativamente, l’aumento del premio dopo un sinistro potrebbe oscillare tra il 30% e il 40%, in più rispetto al costo sostenuto per l’assicurazione, ma è un dato puramente indicativo.

Facciamo un esempio: se paghi 600 € di assicurazione, dopo un sinistro il tuo premio potrebbe salire verosimilmente a 800 €, con un aumento di circa 200 €.

Nel caso di un'assicurazione per neopatentati il discorso cambia: i giovani assicurati potrebbero arrivare a pagare anche il 200% in più sul rinnovo dell'assicurazione. Al contrario, un guidatore esperto in prima classe potrebbe subire un aumento nell'ordine del 20-25%.

Il declassamento della classe di merito invece è sempre certo, in ogni caso. Se l'assicurato provoca un sinistro, l'anno successivo si ritroverà con due classi di merito universali in meno.

Quanto Dura l’Aumento dell’Assicurazione Dopo un Sinistro Stradale

Quando un assicurato provoca un sinistro registra un aumento della classe di merito per i successivi 5 anni.

Se per l’incidente in cui è coinvolto gli viene attribuita una colpa pari o inferiore al 50%, non scatta l’aumento della classe di merito ma l’incidente viene comunque segnalato nell’attestato di rischio della polizza assicurativa del veicolo e così gli eventuali sinistri futuri.

Questo implica che, qualora nell’arco di 5 anni successivi l'assicurato sia coinvolto in altri incidenti in cui la somma della responsabilità superi la percentuale del 50%, allora gli verrà attribuito il malus, salendo di due posizioni.

Conservare la stessa Classe dopo un incidente con il Bonus Protetto

Il bonus protetto è una clausola speciale che permette all'assicurato di mantenere intatta la propria classe di merito anche dopo il primo incidente con colpa.

Di conseguenza, grazie al bonus protetto, si evita l'incremento del premio assicurativo in seguito all'applicazione del malus, tenendo conto degli altri fattori assicurativi e delle eventuali modifiche tariffarie.

Come tutte le garanzie accessorie, anche il bonus protetto si paga a parte, quindi il premio assicurativo aumenta, seppure di poco, al momento dell'acquisto della polizza.

Inoltre, il bonus protetto è valido solo se si rimane fedeli alla propria compagnia. Questo significa che è un beneficio di cui gode l’assicurato se rinnova la polizza con la compagnia l’anno successivo rispetto all’incidente, mantenendo la cosiddetta classe di merito interna (non quella universale).

Se invece sei stato erroneamente coinvolto in una denuncia di sinistro stradale, devi compilare e inviare alla tua compagnia il modulo di disconoscimento di incidente, in cui dichiari di essere estraneo ai fatti.

Cambio Compagnia Assicurativa Dopo un Incidente

Se dopo un incidente l’assicurato vuole cambiare subito compagnia assicurativa, può farlo. Tuttavia deve prestare attenzione ad un aspetto particolare: la classe di merito interna attribuita dalla compagnia.

In pratica, ciascuna compagnia può adottare una classificazione diversa degli assicurati dando loro una classe di merito diversa e più vantaggiosa che, però, non vale per altre compagnie.

Quindi, se intendi cambiare compagnia di assicurazione dopo un sinistro, non devi considerare questa classe di merito ma quella universale riportata dall’Attestato di Rischio.

Evitare l’Aumento con il Riscatto del Sinistro

C'è un modo per evitare l'aumento dell'assicurazione dopo un incidente: il riscatto del sinistro. In pratica, l'assicurato può rimborsare, tramite Consap (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici), i sinistri che rientrano nell’ambito del risarcimento diretto così da evitare l'aumento del premio a seguito di una maggiore classe di merito.

In questo caso, l'assicurato rimborsa la compagnia assicurativa dei danni liquidati al danneggiato, mantenendo la classe di rischio che aveva prima dell'incidente con colpa. Per farlo, però, deve rivolgersi alla CONSAP che ha il compito di stabilire l’ammontare del danno e di rilasciare all’assicurato un documento da presentare al proprio assicuratore.

  • Sinistri non riscattabili con CONSAP:
  • sinistri con polizza assicurativa con franchigia a tariffa fissa;
  • sinistri con collisione tra più di due veicoli;
  • sinistri avvenuti all’estero, ad eccezione di quelli avvenuti nella Città del Vaticano e nella Repubblica di San Marino;
  • sinistri con collisione con ciclomotore senza targa con cilindrata pari o inferiore a 50cc;
  • sinistri dove la compagnia di assicurazione non abbia aderito alla Convenzione tra Assicuratori per il Risarcimento Diretto;

Per procedere con questa procedura, però, devono trascorrere non meno di 30 giorni dalla data del sinistro.

Ecco le modalità per contattare Consap e conoscere l’importo del danno da rimborsare:

ModalitàContatto
OnlineSito Consap
FAX06/85.796.546
Posta ordinariaConsap spa - Servizio Stanza di Compensazione, Via Yser 14 00198 ROMA